Ensaios de independência linguística. Online um dicionário de calão angolano

foto

“Ele ta memo gato!”.
“Gato? Tas a falar o que?!”

Quando um estrangeiro chega a Luanda, mesmo que fale português, às vezes encontra muita dificuldade em perceber o calão, uma gíria que nasce nas ruas, que sofre alterações e que cresce a cada dia com as muitas palavras que vai recebendo dos diversos bairros de Angola. Muitas destas expressões já são utilizadas há muito tempo na linguagem de todos os dias dos angolanos, mas não há nenhum dicionário que possa atestar este uso, já que o dicionário em vigor em Angola segue a norma portuguesa. Há algum meses atrás, surgiu um novo sítio web no panorama da Internet. Chama-se Kallun (http://kallun.com) e foi criado por um jovem programador informático de Luanda.

Continua a leggere

Annunci

«La Chiesa universale ci ha dato una speranza» Cronaca del successo di una chiesa pentecostale che in Angola non perde fedeli nonostante il governo abbia deciso di chiuderla

Una delle chiese Iurd di Luanda

Una delle chiese Iurd di Luanda

Secondo una ricerca del Pew Forum, organizzazione americana che si occupa di religione, dei 516 milioni di cristiani africani, il 57,2% sono protestanti e il 34,1% cattolici. Fra le chiese protestanti più seguite c’è la Chiesa universale del regno di Dio (Iurd) che in Angola conta qualche milione di fedeli. «La Iurd ha avuto così tanto successo in Angola perché ha dato una speranza di miglioramento nella vita terrena, a migliaia di persone che soffrono – mi ha spiegato Guy C., 35 anni, funzionaria di banca incontrata durante una celebrazione – mentre a volte sembra che la Chiesa Cattolica sia concentrata solo sulle speranze della vita eterna, dimenticandosi dei problemi reali della gente».

Continua a leggere

Dal condom femminile alla guaina antistupro. L’ultima frontiera dell’autodifesa rosa in Sudafrica.

L'inventrice della guaina antistupro

L’inventrice della guaina antistupro

Gli stupratori sudafricani da qualche anno rischiano di ritrovarsi un doloroso marchingegno attaccato al loro organo riproduttivo. L’ultima frontiera dell’autodifesa femminile contro stupri e malattie sessuali in Sudafrica, infatti, passa attraverso alcuni prodotti sbarcati sul mercato già da alcuni anni ma che stanno riprendendo piede dopo episodi choc che hanno visto vittime alcune ragazze. L’ultimo è avvenuto all’inizio di febbraio: una giovane di 17 anni è stata stuprata da un gruppo di ragazzi, in cui c’era anche il suo neofidanzato, mutilata e lasciata morire in un palazzo diroccato alla periferia di Cape Town.

Continua a leggere

Pazzi per il Ruanda. Oltre un milione di turisti nel 2012 24mila sono americani

I gorilla di montagna, a rischio estinzione, vivono sui vulcani al confine con il Congo

I gorilla di montagna, a rischio estinzione, vivono sui vulcani al confine con il Congo

Il Ruanda diventa meta turistica grazie a quasi un milione di visitatori che nel 2012 sono sbarcati a Kigali. Di questi, quasi 24mila di loro sono americani, primi in classifica, seguiti dagli oltre 14mila indiani, 13mila inglesi e 9mila tedeschi che, in totale, hanno fruttato al settore turistico 281 milioni di dollari (+12% rispetto al 2011).

Continua a leggere