Il presidente dell’Angola in Vaticano. Dopo anni di censura spiragli di libertà per i giornalisti cattolici?

L'incontro fra il Papa e il presidente dell'Angola Jose' Eduardo Dos Santos

L’incontro fra il Papa e il presidente dell’Angola Jose’ Eduardo Dos Santos

Nei giorni scorsi il presidente dell’Angola Jose’ Eduardo Dos Santos è andato in Vaticano dove ha incontrato Papa Francesco il quale ha annunciato che nel 2016 visiterà il paese africano. È il terzo Papa che il presidente angolano incontra nel corso della sua presidenza che va avanti dal 1979. L’ultimo era stato Papa Benedetto XVI che era andato in visita in Angola nel 2009. Una delle richieste che l’allora Papa aveva fatto al capo di stato angolano era stata quella di consentire a Radio Ecclesia, la radio cattolica d’Angola, di trasmettere in tutto il paese.

Oggi infatti l’emittente può trasmettere solo a Luanda, nella capitale. Un divieto che secondo il governo è frutto di motivi legislativi: mancherebbe infatti una scrittura pubblica che dia alla radio una propria entità giuridica.  Ma nonostante il Papa in persona 5 anni fa abbia chiesto un’apertura al presidente, la radio della Conferenza episcopale angolana (Ceast) si può sentire ancora solo a Luanda.

Non solo. I giornalisti da mesi denunciano un cambiamento di linea editoriale in atto nell’emittente che ha portato a licenziamenti, alla cancellazione di trasmissioni che prevedevano dibattiti e critiche da parte del pubblico. Così come molte polemiche ha provocato nei giorni scorsi la notizia di un versamento di 50mila dollari dal governo all’emittente. «Sono sovvenzioni che diamo a tutti i mezzi di informazione privati – ha rassicurato il Ministero della Comunicazione sociale – e non chiediamo nulla in cambio».

dos santos papa scrivania

Nonostante la vicenda dell’informazione cattolica sia spesso presente sulla stampa angolana, non ve n’è traccia nei comunicati ufficiali seguiti alla visita di Dos Santos in Vaticano. «L’incontro è avvenuto nell’ambito del sostegno alla cooperazione bilaterale fra Angola e Santa Sede», scrive l’agenzia angolana Angop che specifica come nell’incontro si sia parlato di «povertà, disuguaglianza sociale, riconciliazione giustizia e pace». La Radio nazionale angolana fai poi sapere che l’accordo di cooperazione sarà in materia di salute e educazione.

Niente su Radio Ecclesia. Alla vigilia della visita il portavoce della Ceast aveva detto che è tutto pronto, che tutti i trasmettitori sono già piazzati per raggiungere anche i più remoti villaggi da nord a sud del paese. Manca solo il via libera del governo.

 

Leggi anche «La Chiesa universale ci ha dato una speranza». Cronaca del successo di una chiesa pentecostale che in Angola non perde fedeli nonostante il governo abbia deciso di chiuderla

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...